Ciao a tutti,
come Comunità dei capi del gruppo Scout di Morbegno stiamo lavorando da diversi mesi nella stesura del Progetto Educativo, ossia la sintesi degli obiettivi educativi che come capi ci proponiamo nell'educazione dei bambini e dei ragazzi che ci vengono affidati.
Vorremmo completare il lavoro chiedendovi di iscrivervi e di rispondere al questionario anonimo scegliendo tra i seguenti quattro tipi: per gli esterni, i ragazzi scout censiti, i loro genitori e gli ex-scout. 

Link all'iscrizione (le iscrizioni sono chiude dal 12/01/2017).

Grazie per il tempo che dedicherete: per noi è importante.

Buona strada

La Comunità Capi

Carissimi genitori,

come ogni anno è tempo di Censimento. A questo link trovate la scheda censimento con i dettagli e a questo link l'informativa sulla privacy.

Vi chiediamo attenzione riguardo al fatto che da questo nuovo anno scout l'AGESCI nazionale ha portato alcune modifiche SOSTANZIALI all'informativa sulla privacy
Il punto centrale è l’uso da parte dell’AGESCI di foto e video realizzati durante le attività e gli eventi associativi.

Vi chiediamo dunque DI LEGGERE stampare E COMPILARE sia il tagliando di iscrizione sia l'ultima pagina dell'informativa sulla privacy.
Il tutto, unitamente alla quota, va consegnato ai capi unità del ragazzo/a entro SABATO 17 dicembre.

Leggi tutto: Moduli per censimento e privacy

Finalmente anche per il gruppo scout di Morbegno è iniziato l'anno di attività con l'uscita d'apertura a Colico presso il campo scuola intitolato al capo scout delle Aquile Randagie Giulio Cesare Uccellini "Kelly". Le Aquile Randagie sono state il simbolo della resistenza scout e non, durante il periodo del fascismo e della seconda guerra mondiale. Quando tutti i gruppi della nazione hanno dovuto appendere i fazzolettoni al chiodo, il reparto del Milano 2 ha voluto credere e osare, promettendo di vivere un giorno in più del fascismo. È una storia lunga, pericolosa, coraggiosa, viva. Messaggi segreti nascosti alla Loggia dei Mercanti per il punto di ritrovo dell'uscita, nomi in codice (i totem), abili camuffamenti per sfuggire agli squadroni fascisti, attività ricche di esperienze e passione, servizio verso i ricercati dal regime tramite l'O.S.C.A.R. (Opera Scautistica Cattolica Aiuto Ricercati) che consisteva nel prelevare i malcapitati e condurli oltre i confini, l'amore per la Val Codera scoperta durante una delle escursioni del milanese Gaetano Fracassi detto "Sparviero del Mare" e subito entrata nel cuore delle Aquile Randagie.

Leggi tutto: Fedeli e Ribelli - Uscita d'apertura

Dal racconto i Fratelli di Mowgli – “Il libro della giungla” di R.Kipling

Erano le sette di una sera molto calda fra le colline di Seeonee, quando Babbo Lupo si svegliò dal suo riposo diurno, si grattò, sbadigliò e allungò le zampe una dopo l'altra per sgranchire le estremità intorpidite. Mamma Lupa se ne stava accovacciata, con il grosso muso grigio posato in terra tra i suoi quattro cuccioli che si rotolavano mugolando, e la luna splendeva dentro la bocca della caverna che era la loro tana. “Augrh!”, gridò Babbo Lupo, “è ora di tornare a caccia”[…] Babbo Lupo si mise in ascolto e sentì, giù nella valle più in basso, che scendeva fino ad un torrente, sentì la cantilena aspra, rabbiosa, minacciosa e cadenzata della tigre che si lamentava di non aver catturato niente, e non si preoccupava di farlo sapere a tutta la Giungla. “Che sciocco!”, disse Babbo Lupo. “Cominciare una nottata di caccia con tutto questo chiasso! Crede forse che i nostri cervi siano come i suoi grassi buoi della Waingunga?”. “Ssss! Non caccia né buoi né cervi stanotte”, disse Mamma Lupa. “Caccia l'Uomo”. 

Leggi tutto: Benvenuto ai cuccioli

A noi ci piace cantare, e anche cucinare.
Ve ne diamo la dimostrazione sulle note di questa canzone.
Abbiamo preso cipolle e pancetta, e abbiamo acceso un fuoco in tutta fretta.
Abbiamo fatto tutto velocemente, anche con qualche inconveniente.
Abbiamo fatto la pasta e il sughetto, con qualche partita a picchetto.
La pasta era già scolata e noi prepariamo la marmellata.
Le crèpes sembravano un succo...
Ragazzi, tranquilli, vi lasceremo di stucco.
E per ultimo pane e marmellata con qualche macchia un po' imburrata
Sqd. Orsi
 
DSC 0001